Se Draghi alza i tassi… io punto sul ribasso dei bond (e guadagno). Ecco come fare!

Pubblicato il Pubblicato in Blog

Anche se il Presidente della BCE, Mario Draghi, non ha ancora parlato espressamente di rialzo dei tassi di interesse ed ha fatto solo un timido riferimento al Tapering (la graduale riduzione del Quantitative Easing), è molto probabile che prima o poi verranno fatti degli interventi in tal senso (la FED americana ha già ritoccato i tassi di interesse due volte quest’anno): i mercati, tuttavia, si sono già mossi in questa direzione ed il rialzo dell’EUR/USD agli attuali livelli di 1,145 ne sono un concreto esempio.

Puntare quindi sul ribasso del prezzo di Bund e BTP può essere una strategia interessante? Certamente.

Per capire meglio il perché è utile patire dalla relazione matematica di tipo inverso che esiste tra tassi di interesse e prezzi delle obbligazioni. Vediamo un esempio intuitivo: se all’atto della sottoscrizione di un titolo a reddito fisso, per esempio un Bot, i tassi sul mercato monetario siano al 2%. Che cosa accade se, dopo un mese, i tassi di interesse salgono al 2,5%? È lecito attendersi che il valore dei titoli acquistati in precedenza diminuisca, visto che ora chi vuole sottoscrivere un Bot può spuntare un rendimento del 2,50% a fronte del 2% delle obbligazioni acquistate. L’unico modo per far sì che le obbligazioni più datate possano competere con le nuove è che il prezzo delle prime diminuisca, dato che la loro remunerazione nominale è costante nel tempo.

Come posso fare per speculare sul ribasso del prezzo delle obbligazioni e, ad esempio, shortare il Bund?

Ovviamente esistono diversi strumenti finanziari che si possono trovare in banca, quali gli ETF (solitamente con leva 2) che replicano un posizionamento al ribasso dei titoli di stato tedeschi. Tuttavia io voglio parlarvi di un altro metodo per “costruire” una strategia identica, modulabile a seconda del livello di propensione al rischio dell’investitore e, sicuramente, più economica rispetto al tipico prodotto bancario.

Come? Investendo attraverso un broker online professionale che dia la possibilità di tradare i future sui titoli di stato tedeschi.

Di seguito elenco le principali caratteristiche di questa operatività:

  • Costi di intermediazioni ridotti (si paga solo lo spread);
  • Leva flessibile fino a 200:1;
  • Nessun costo per tenere le operazioni aperte (non ci sono swap o roll-over da pagare).

Io personalmente utilizzo Admiral Markets, che offre spread ridotti (3 pip), ottima esecuzione e zero swap.

Nella speranza di esserti stato utile, se hai bisogno di ulteriori dettagli non esitare a scrivermi a info@marketswizard.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *